sexy shop a Bergamo e provincia

Famolo strano (senza tabù) | Sexy shop a Bergamo e provincia, per una sessualità divertente e consapevole

**ATTENZIONE* VIETATO AI MINORI E AI PUDICI: QUESTO ARTICOLO NON FA PER VOI.**  E dopo questo doveroso avvertimento, veniamo a noi con una domanda: chi l’ha detto che i sexy shop debbano essere frequentati solo da persone di dubbia moralità? Sfatiamo questi tabù e parliamo invece di una sessualità consapevole. “Al diavolo i tabù e godetevi il sesso”, avrebbe detto Samantha di Sex and the City. Lasciamo che uomini e donne vivano il sesso in modo gioioso, senza falsi moralismi. Ecco a voi l’elenco dei Sexy shop a Bergamo e provincia.

Pensavate che non ce ne fossero? Ce ne sono, ce ne sono! E se ce ne sono, significa che c’è mercato. Sono sempre di più, infatti, i bergamaschi che si rivolgono ai sexy shop per rendere la vita di coppia più intrigante. Certo, non li trovate in Città Alta, ma in zone più defilate e in provincia ce ne sono, eccome!

Anche a Bergamo infatti esistono negozi dedicati all’erotismo che garantiscono privacy, igiene e tante idee divertenti. Nei sexy shop si possono acquistare: vibratori, preservativi estrosi, stimolanti, abbigliamento sexy. Gli uomini sono più disinvolti e vanno da soli nei negozi fisici, mentre le donne preferiscono entrare nei negozi in compagnia.

Più sotto troverete alcuni indirizzi per movimentare la vita di coppia, fare un regalo ad un amico o amica oppure per pensare semplicemente a se stessi. Senza tabù.

Le città più hot d’Italia: Bergamo al secondo posto in classifica

Gli e-commerce specializzati in giochi erotici, dildo, vibratori, sono molto popolari e fanno parecchio traffico. Per la precisione, il podio nella classifica delle città più hot d’Italia (dato 2021) è occupato effettivamente da tre centri del Nord: Vicenza al primo posto, seguita da Bergamo e, in terza posizione da Milano
E se proprio devo dirvi un segreto, sappiate che tra gli articoli più letti del mio blog, c’è quello che vi riporto qui sotto con un link, ai quali i lettori arrivano con la ricerca “quartieri del sesso a Bergamo”.  Solo nel 2021 l’hanno letto in 7.000!
Per non parlare di quelli che dopo averlo letto mi hanno scritto per chiedermi dove trovare oggi il sex district bergamasco. Ovviamente ci ho riso su, ma qualche riflessione l’ho fatta e ho dovuto precisare nel titolo “che non ci sono più”.

Sexy shop: 4 parole chiave da tenere sempre in considerazione

Sexy shop istruzioni per l’uso. Discrezione, igiene, atmosfera, gioco sono le  parole che dovreste avere sempre in testa quando entrate in un sexy shop a Bergamo e provincia, da  soli o col vostro partner.

In particolare, al centro di tutto dovete mettere il gioco. I giocattoli erotici di diverso tipo che si vendono nei sexy shop dovrebbero stimolare l’immaginario. Aiutare a scoprire qualcosa di sé. Liberarsi e acquisire competenze e autocontrollo. Esprimersi, fantasticare, trovare soluzioni creative per rendere il sesso qualcosa di divertente. Se ci pensate, tutto quello che ho elencato fa parte dei meccanismi del gioco  anche all’interno della sessualità. Il divertimento allenta la tensione e facilita le connessioni utili a una maggiore flessibilità e creatività mentale. Sperimentare aumenta la consapevolezza e la conoscenza del proprio corpo e del proprio piacere, tanto a livello personale che all’interno di relazioni condivise.

L’atmosfera è importante. Sia quella che trovate all’interno dei Sexy Shop che non deve essere morbosa (e in genere non lo è), sia quella che si sviluppa col vostro o la vostra partner, se decidete di usarli nei vostri momenti di intimità.

Ma anche la salute non deve mai essere dimenticata. Per questo sono importanti sia l’igiene sia tutti i presìdi per evitare  malattie sessualmente trasmissibili. Ma anche che i materiali di cui sono fatti i sex toys siano a norma di legge e anallergici.

E dopo questa spero utile introduzione, ecco a voi l’elenco dei sexy shop che si trovano a Bergamo e provincia.

Elenco dei Sexy Shop a Bergamo

Partiamo dai Sexy Shop che si trovano all’interno della cerchia cittadina. Come ho già scritto sopra, li trovate solo in Città Bassa. Quindi diciamo che questa cosa agevola un po’ tutti che non dovranno tener conto della ZTL e delle alte affluenze dei turisti.

I negozi si trovano in zone decentrate delle città di Bergamo, per una maggiore riservatezza nel rispetto della privacy della clientela. I Sexy Shop hanno cercato di creare ambiente caldi e accoglienti illuminati con particolare cura, alternando i colori delle luci fredde e calde. Non aspettatevi locali scuri e poco illuminati.

Qui sotto gli indirizzi e la breve spiegazione di quello che troverete che ho estrapolato dai siti internet:

New Temptation Sexy-Shop

Via Borgo Palazzo, 90
24125 Bergamo (BG)

Grazie alla grande disponibilità di articoli in magazzino, è in grado di offrire i più grandi marchi mondiali di dvd, oggettistica e le più belle linee di abbigliamento intimo uomo donna, con un buon rapporto qualità prezzo. Adatto ad ogni tipo di clientela, offre una vasta gamma di articoli per categoria, sia che siate interessati ai coadiuvanti sessuali sia ai dvd. Ampio settore dedicato all’intimo e all’abbigliamento per uomo e donna, per spettacoli e serate in locali adeguati. Ampia scelta di gadgets per ogni ricorrenza o scherzo che vogliate fare

Sex is now 

Via Giovanni Carnovali, 80
24126 Bergamo (BG)

Sex is Now dispone di distributori per la vendita di prodotti erotici suddivisi per articoli: DVD, Sex Toys, Oggettistica, Lingerie e Coadiuvanti (lubrificanti, stimolanti, creme varie, profilattici etc). 

Sexy Shop Erotic Shop

Via Gianbattista Moroni, 115
24122 Bergamo (BG)

 

Elenco dei Sexy shop in provincia di Bergamo

Questi sono alcuni dei Sexy shop presenti in provincia di Bergamo. Alcuni sono dei negozi veri e propri con commessi a disposizione per qualsiasi domanda o consiglio. Mentre altri sono dei distributori self service attivi 24 ore su 24, perfetti per i timidi che non vogliono incrociare lo sguardo di nessuno.

Sexy Shop Center Fantasy

Via Manzù 3/D
24035 Curno (BG)

Sexy Shop New Temptation

Via Don Emilio Mazza, 24
24020 Gorle (BG)

L’Isola del Piacere Sexy Shop

Via Dei Mulini, 1
24047 Treviglio (BG)

Erotique Boutique Le Tentazioni

Via Gaetano Donizetti, 1/E
24030 Valbrembo

Le Tentazioni è un sexy shop di Valbrembo, in provincia di Bergamo, dove trovare un ampio assortimento di prodotti erotici e articoli sexy attentamente selezionati tra i migliori marchi del settore, sinonimo di alta qualità, affidabilità e sicurezza.

Grazie all’assoluta professionalità e alla lunga esperienza nel settore, sono a completa disposizione della clientela per offrire consigli e consulenze, riuscendo a dare concretezza ad ogni desiderio, esigenza e fantasia, sia del singolo che della coppia.

Il Vizietto Sexy Shop Automatico 24 ore

Via Lecco, 9
24030 Mozzo (BG)

Il Vizietto Sexy Shop Automatico Bergamo dispone di 5 distributori per la vendita di prodotti erotici, all’interno dei quali troverete: DVD divisi per sezioni, Sex Toys, Oggettistica, Lingerie e Coadiuvanti (lubrificanti, stimolanti, creme varie, profilattici etc). Tutto sia per LUI che per LEI in un ambiente confortevole con musica di sottofondo.

Elenco dei sexy shop on line bergamaschi e non

Negli ultimi anni il settore dei sex toys ha letteralmente registrato un’impennata. Molti tabù sono stati superati e dobbiamo dire che i sexy shop online hanno contribuito parecchio ad alimentare il mercato italiano. Del resto garantiscono la privacy e assicurano che le passioni private degli italiani (uomini e donne) rimangano riservate. 

Ampia scelta, fantasia nelle proposte, sicurezza in fase di ordine e massima discrezione nella consegna. Tutte caselle che per quanto riguarda i migliori sexy shop online è possibile barrare senza alcun tipo di timore: perché lo shopping sul web – lo sappiamo bene – è ormai diventato un piacere a tutto tondo, tanto quando ci mettiamo alla ricerca di sneakers, libri, smartphone e affini così come quando invece siamo alla ricerca di qualche sex toy per ravvivare i nostri momenti più intimi. Da soli o in coppia. O anche più che in coppia, ma comunque ci siamo capiti, poi ognuno fa come gli pare.

Certo, c’è sempre e comunque Amazon, capace di consegnarci a domicilio giocattoli, lubrificanti & co come qualsiasi altro prodotto. Ma per chi volesse spaziare ulteriormente, e lasciarsi ispirare da una serie di proposte più specifiche e decisamente fuori dall’ordinario, ecco qualche indirizzo utile.

Coralsex.it

Viale Dell’Industria
24126 Bergamo (BG)
Una vasta gamma di prodotti in grado di soddisfare ogni genere di esigenza e preferenza. CoralSex.it vende on line. Effettuano consegne a domicilio con corrieri espressi dall’abbigliamento all’oggettistica in forma anonima.

http://www.eroticboutique-letentazioni.it

Il negozio on line dell’Erotique Boutique di Valbrembo, Le Tentazioni. Qui trovate tutti i prodotti divisi per categoria, con spiegazioni e costi.

lovehoney.eu

Entriamo e veniamo travolti da una secchiata di rosso e di colori pastello che ci ricordano una cosa fondamentale: il sesso deve essere anche (talvolta soprattutto) un momento di divertimento. E curiosando tra le sezioni e le proposte di LoveHoney non ci si può di certo annoiare. Troviamo un’ampia selezione di sex toys per tutti i gusti e tutte le tasche, ma anche una notevole scelta di lingerie, una sfilza di lubrificanti e profilattici, e sì, anche kit per chi si vuole avventurare nell’affascinante mondo del bondage.

edenfantasys.com

Ogni sex toy è presentato, spiegato, recensito e dotato di una sorta di vademecum per il miglior uso possibile. È davvero una sorta di enciclopedia del giocattolo erotico, quella che troviamo sul portale americano Eden Fantasys, che stuzzica la voglia di sperimentare dei suoi utenti con una ricca sezione dedicata interamente alle offerte speciali. I saldi dell’eros, per capirci. Anche in questo caso la consegna è garantita in forma molto discreta, mentre il costo per la spedizione dagli USA all’Italia è di 10,95 dollari.

mysecretcase.com

Precisi e discreti! Le descrizioni dei prodotti sono ben fatte e molto utili per la scelta del toy!
Day sex toys all’intimo donna, dagli accessori sexy ai giochi erotici per coppia, non c’è aspetto della sessualità che Mysecretcase.com non esplori per regalare una vita erotica felice e una femminilità più consapevole e pienamente vissuta.

amazon.it

Be’, che dire, se i siti specializzati vi mettono soggezione, c’è sempre il caro e vecchio Amazon su cui con poche semplici (Sex Toys o Lingerie sexy, ad esempio) parole chiave potete arrivare ad acquistare qualsiasi cosa. E se anche vorrete farlo arrivare in portineria, il pacco sarà il solito rassicurante pacco in cartone come ne vengono consegnati a migliaia ogni giorno. Nessuno saprà mai cosa c’è in quella scatola piatta e lunga.

La storia dei sexy shop in Italia

Il primo sexy shop in Italia è apparso a Busche (frazione di Cesiomaggiore) nell’aprile del 1969. Negli anni ’70 e ’80 i sexy shop si trovavano in posizioni defilate, lontani da sguardi indiscreti e dal traffico, in modo tale da offrire riservatezza al client. Erano per lo più forniti di materiale video (in formato VHS) e di un minimo di materiale detto “oggettistica”. A metà degli anni Novanta, i sexy shop iniziano un percorso di mutamento diventando dei veri e propri negozi, dove trovare di tutto per il sesso, dall’oggettistica, ai fumetti, alla lingerie.

Cavalcando la continua richiesta da parte della clientela e un po’ la disinibizione nel frequentare i sexy shop, in quel periodo nacquero i primi marchi simbolo dei negozi in Italia. Ricordiamo le memorabili insegne gialle e nere di Magic America, per poi veder approdare anche in questo settore il concetto Franchising con la catena Le Tentazioni fino ad oggi presente in tutta la penisola.

Con l’avvento della vendita online, la crescente emancipazione sessuale e l’abbattimento di diversi tabù legati al sesso, il mercato dei sex toys è diventato sempre più florido, portando addirittura negli anni 2010 alla messa in onda di vari spot pubblicitari sulle reti nazionali italiane.

 

Per sorridere: parliamo del marketing dei Sex Toys

Questa l’ho scritta un po’ di anni fa, ma fa riderissimo. Da leggere con attenzione.
Una sera per caso mentre ero ad un corso sulle nuove frontiere delle strategie di business, grazie ad una illuminante case history aziendale ho potuto capire definitivamente la teoria della ‘differenziazione produttiva‘, ma realizzare anche che d’ora in avanti non riuscirai mai più a guardare un uomo con una torcia in mano senza ridere. Tutta colpa di Fleshlight! (Flesh vuol dire pezzo di carne).
Ecco in sintesi il caso aziendale raccontato durante il corso che, se ascoltato con attenzione, può aprire un mondo a tutti quelli che vogliono far crescere il proprio business.
Un giorno, un medio produttore di torce americano con una capacità produttiva di 3 milioni di pezzi l’anno (ma che ne vendeva solo 1 milione a causa della concorrenza aggressiva nel mercato delle torce), quando capì che non sarebbe riuscito a crescere come avrebbe voluto e potuto, si rivolse a un consulente di strategia aziendale che, dopo averci riflettuto 7 minuti e fatturato una settantina di ore, gli suggerì di “differenziare la sua produzione di punta mantenendo gli stessi macchinari”.
Lui ci pensò un attimo, prese una delle sue torce più vendute, la girò e la pirlò, la misurò, la svuotò, gli sostituì il motorino, la ricoprì di gomma, la foderò di silicone, la provò, la riprovò, vide che era cosa buona e giusta e cominciò a ridere. Eureka: gli era venuta un’idea, una grande idea!
La brevettò, chiamò a raccolta i migliori esperti di marketing, ingaggiò una testimonial  decisamente figa con la reputazione di essere una ‘dea del sesso’ ed entrò con la sua invenzione nel mercato dei … Sex Toys per uomini.
Sì, proprio cosi! Non gli scontati oggetti vibranti per signore di cui era pieno il mondo, ma nuovissimi oggetti massaggianti e portatili destinati ai signori uomini: una novità che avrebbe consentito di, come dire, colmare un vuoto (o riempire un buco, per dirla tutta!)
La grande idea però non fu tanto l’oggetto in sé che in fondo era solo una “torcia modificata” alla quale non cambiò neanche troppo il nome (da Flashlight a Fleshlight), quanto invece la straordinaria campagna di marketing che trasformò un oggetto destinato a uomini decisamente troppo sfigati per trovarsi una donna in un oggetto aspirazionale che d’ora in avanti gli uomini avrebbero acquistato per giocarci da soli con la speranza di giocarci in compagnia di una donna straordinariamente figa (come quella della pubblicità), contenta di usarlo in coppia (omettendo di spiegare come, ovviamente).
Fu un successo! In pochi giorni la produzione andò in rottura di stock e in pochi mesi divenne un caso da copertina (che nessuno però ebbe mai il coraggio di pubblicare visto l’argomento).
Oggi questo signore è miliardario (in dollari), ha 9 siti produttivi, vende in ogni continente e anche su internet ed è il primo produttore al mondo di vagine portatili! Ops, scusate, di torce ‘modificate’!
E ora la domanda: ma se questo signore è il genio che mi è sembrato dopo solo 45 minuti di lezione, perché mai all’università non lo fanno studiare nei libri di testo di Economia Aziendale e Management?

 

 

Nota: questo articolo non ha volutamente immagini per permettere a chiunque di leggerlo anche in autobus senza destare casualmente la curiosità dei vicini. I link Amazon sono in affiliazione. 

Grazie di aver letto il post. Se desideri lasciare un commento sarò felice di leggerlo

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.